1/ TANTI AUGURI REGINA

Si mise sulla poltrona e slacciandosi la zip tirò fuori l’enorme cappella. La potevo vedere, già umida e gonfia, pulsava come se avesse un cuore al posto del membro.  Mi mostrava il cazzo come solo lui poteva  fare ed avevo voglia di farmelo sbattere in bocca. Non mi era concesso. La sua ricetta funzionava, lui…
Leggi tutto